fbpx

RICORSO IMMISSIONE IN RUOLO STRAORDINARIA: RICORSO AL TAR E AL GIUDICE DEL LAVORO PER L’AMMISSIONE ALLA PROCEDURA STRAORDINARIA DI IMMISSIONE IN RUOLO DEI DOCENTI ESCLUSI

  • Articolo letto 2593 volte

RICORSO IMMISSIONE IN RUOLO STRAORDINARIA: RICORSO AL TAR E AL GIUDICE DEL LAVORO PER L’AMMISSIONE ALLA PROCEDURA STRAORDINARIA DI IMMISSIONE IN RUOLO DEI DOCENTI ESCLUSI – ADESIONI ULTIMATIVE ENTRO: 22 OTTOBRE 2021.

Il D.L. n. 73/2021 – Decreto Sostegni – bis (art. 59) ha previsto una procedura straordinaria di immissione in ruolo, ingiustamente riservata ai docenti presenti in I fascia GPS e che su posto comune abbiano anche maturato 3 anni di servizio presso istituti statali negli ultimi 10 anni scolastici.

Tale procedura, esclusivamente per l’anno scolastico 2021/2022, prevede l’assegnazione dei posti vacanti e disponibili che residuano dopo le operazioni di immissioni in ruolo e l’assunzione a tempo indeterminato, con conferma in ruolo, dopo lo svolgimento di un contratto a tempo determinato a valere quale percorso annuale di formazione iniziale e prova ai sensi dell’articolo 13, Decreto Legislativo n. 59 - 13 aprile 2017 (come integrato dal comma 7) ed il superamento di una prova disciplinare (la decorrenza dell’immissione in ruolo retroagisce al 1° settembre 2021 o, se successiva, alla data di inizio del servizio a tempo determinato).

Da tale rilevante beneficio sono ingiustamente esclusi:

1) i docenti presenti in I fascia su posto comune ma privi dei 3 anni di servizio statale maturato negli ultimi 10 a.s. o che abbiano maturato il servizio triennale anche presso istituti scolastici non statali ma riconosciuti dal sistema nazionale di istruzione (istituti paritari, comunali, corsi IEFP)

2) i docenti presenti nella II fascia delle GPS su posto comune e di sostegno

Si tratta di preclusioni eccessivamente penalizzanti, posto che l’accesso di tali docenti ai posti residui e vacanti non arrecherebbe alcun pregiudizio ai docenti della I fascia a cui il provvedimento legislativo ha riservato l’ammissione in via prioritaria.

In altri termini, limitamente ai posti ancora vacanti e disponibili, che sussistono ampiamente, non vi è alcun motivo ostativo all’ammissione integrativa alla procedura straordinaria di immissione in ruolo dei docenti presenti in I fascia che su posto comune sono privi del servizio triennale statale e, in via successiva, dei docenti presenti in II fascia GPS su posto comune e di sostegno.

Del resto, lo scorrimento delle graduatorie fino alla fascia e/o posizione utile a soddisfare, nel caso di specie, il contingente previsto dal piano di assunzioni è pienamente conforme ai principi generali del nostro ordinamento.

Tale lettura “estensivanon appare in contrasto con la normativa di settore, da cui infatti non è possibile trarre alcun fondamento alle distinzioni preclusive poste dal Ministero.

E’ pertanto necessario ricorrere in giudizio per ottenere un interpretazione della complessiva normativa che riconosca gradatamente l’accesso all’immissione in ruolo straordinaria sui posti residui e disponibili alle categorie sopra indicate.

***

- CHI PUO’ RICORRERE

1) i docenti presenti in I fascia GPS su posto comune ma privi dei 3 anni di servizio statale negli ultimi 10 a.s. o che hanno maturato il servizio triennale negli ultimi 10 a.s. anche presso istituti non statali ma riconosciuti dal sistema nazionale di istruzione (istituti paritari, comunali, corsi IEFP)

2) i docenti presenti nella II fascia delle GPS su posto comune e/o di sostegno

***

- UTILITA’: l’utilità del ricorso appare evidente, posto che si otterrebbe l’ammissione alla procedura straordinaria di immissione in ruolo, ai sensi dell’art. 59, comma 4, D.L. n. 73/2021 (Decreto Sostegni – bis), su posti comuni e/o di sostegno ancora residui e disponibili.

***

- MODALITA’: RICORSO SEMI-COLLETTIVO AL TAR E AL GIUDICE DEL LAVORO

Da un opportuno esame, la modalità di ricorso più consona alla presente azione è quella del duplice ricorso semi-collettivo al TAR e al Giudice del Lavoro per avere più chances.

La proposizione dei ricorsi in ambo le sedi è pienamente ammissibile, trattandosi di plessi giudiziari differenti.

E’ messa a disposizione la domanda/diffida, curata dal legale, da inviare prima del ricorso al competente ufficio ministeriale.

Si garantisce un importo di adesione di estremo favore in caso di adesione al doppio ricorso a Tar e Giudice del Lavoro.

***

- TERMINE DI ADESIONE ULTIMATIVO: 22 OTTOBRE 2021

SI INFORMANO GLI INTERESSATI CHE PER IMPROROGABILI RAGIONI ORGANIZZATIVE E DI NATURA PROCESSUALE I SOPRA ELENCATI RICORSI, IN PARTICOLARE QUELLI DA PRESENTARE AL TAR, SARANNO PRESENTATI NELLE COMPETENTI SEDI ENTRO OTTOBRE 2021.

PER CUI SI FISSA QUALE PROROGA ULTIMATIVA PER L’ADESIONE IL TERMINE DEL 22 OTTOBRE 2021.

***

Per ottenere informazioni e aderire al ricorso procedi alternativamente a:

1) inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con descrizione di titolo, data conseguimento e ulteriori dati utili

o

2) compilare i campi del form presente nella sezione Ricorsi e Assistenza Legale del sito www.osservatoriodocenti.it con i dati richiesti

o

3) inviare richiesta di informazioni all’Avv. Giuseppe Buonanno tramite WhatsApp al numero 3470934313

RICHIEDI ASSISTENZA LEGALE

Per aderire o richiedere maggiori informazioni sui ricorsi attivati invia una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.e/o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Puoi anche contattare il responsabile legale Avv. Giuseppe Buonanno su whatsapp al numero 347 093 4313 (preferibilmente messaggi in forma scritta) o compilando i campi del form sottostante con i dati richiesti

Powered by BreezingForms

Osservatorio Docenti

Offriamo informazione, assistenza legale e relazioni istituzionali a tutela dei docenti

Iscriviti alla Newsletter