fbpx

RICORSO TAR LAZIO INSERIMENTO IN III FASCIA GRADUATORIE D’ISTITUTO PER CLASSI DI CONCORSO “AD ESAURIMENTO”: A66 – A76 – A86 – B29 – B30 – B31 – B32 – B33

  • Articolo letto 4958 volte

Osservatorio Docenti e il responsabile legale, Avv. Giuseppe Buonanno, con studio in Roma, attivano il ricorso al Tar Lazio – Roma per ottenere l’inserimento in III Fascia delle Graduatorie d’Istituto dei titolari di diploma o titolo culturale corrispondente alle classi di concorso dichiarate “ad esaurimento” dal DPR 19/2016 e che, ai sensi del D.M. n. 374 – 1.06.2017, non potranno chiedere l’inclusione in III Fascia.

Si tratta delle seguenti classi di concorso:

1) A-66 (ex A-75 e A-76)

2) A-76 (ex A-86 e A-87)

3) A-86 (ex A-99 e A-100)

4) B-29 (ex C210)

5) B30 (ex C010)

6) B31 (ex C190)

7) B32 (ex C555)

8) B33 (ex C999)

Si ritiene, infatti, che tanto il DPR 19/2016, laddove dichiara “ad esaurimento” le suddette classi ma non ne prevede la piena confluenza in altre , quanto il DM 374/2017, nella parte in cui esclude nuovi inserimenti in III Fascia per tali classi di concorso, siano gravemente illegittimi e viziati da eccesso di potere sotto molteplici profili, in quanto attuano un ingiustificabile discriminazione tra chi è già presente in III Fascia e ha potuto aggiornare la propria posizione e chi, invece, non essendo già inserito, ha visto irragionevolmente preclusa la possibilità di nuovo inserimento, nonostante i titoli d’accesso e/o culturali siano gli stessi per entrambe le categorie .

Il pregiudizio è altamente grave se si considera che a tali soggetti verrebbe preclusa la possibilità di ottenere anche meri incarichi di supplenza.

Per chi si trova in questa fattispecie il presente ricorso al TAR rappresenta l’unica possibilità d’ingresso in III Fascia .

La presente azione, tuttavia, considerati i titoli corrispondenti alle classi di concorso in oggetto, in particolare afferenti alla categoria degli Insegnanti Tecnico Pratici, c.d. ITP , prevede anche la richiesta, in via ulteriore e subordinata, d’inserimento in II Fascia .

Pertanto, in via principale si chiederà l’inserimento in III Fascia e la parificazione ai docenti già inseriti nei precedenti aggiornamenti, e, in via ulteriormente subordinata, l’inserimento in II Fascia in considerazione della portata abilitante dei titoli, in particolare afferenti alla categoria degli Insegnanti Tecnico Pratici (ITP).

Con l’inserimento in III Fascia il docente potrà ottenere incarichi di supplenza già nell’anno scolastico 2017/2018 .

Si chiederà, a tal fine, un provvedimento cautelare d’urgenza, ottenibile in tempi rapidi.

Con l’eventuale ulteriore inserimento in II Fascia il docente potrà iscriversi in una graduatoria di merito regionale, previo espletamento di un concorso semplificato, con sola prova orale, da cui si attingerà direttamente per l’immissione in ruolo e la stipula di contratti a tempo indeterminato, come confermato in questi giorni dal Sottosegretario al MIUR, Gabriele Toccafondi, che ha illustrato il piano di assunzioni programmato dal MIUR .

La presente azione copre anche l’assistenza nell’istruttoria preliminare e, in particolare, si mette a disposizione degli interessati l’apposita Istanza-Diffida, sostitutiva del modello ministeriale, per chiedere in modo garantito anche l’inserimento in II Fascia .

L’azione copre anche la fase di esecuzione delle misure cautelari ex. art. 59 del Codice del Processo Amministrativo nel caso in cui, pur ottenuto in via cautelare l’inserimento in III e/o II Fascia da parte del TAR, l’Amministrazione Scolastica non vi dia pronta e completa esecuzione e, quindi, al fine di conseguire in concreto il risultato raggiunto. Tale azione non implica spese aggiuntive.

Dato che ultimamente i Giudici Amministrativi avvisano sulla possibilità di dichiarare inammissibili i ricorsi “collettivi” a causa delle differenti posizioni soggettive dei ricorrenti , Osservatorio Docenti, in via cautelativa, si impegna, anche a fronte di plurime adesioni, a presentare il ricorso in forma individuale per ogni singolo docente .

Ogni ricorrente avrà, quindi, copia del proprio personale ricorso, conoscerà i dati per verificarne lo stato e avrà il beneficio di non veder pregiudicata la propria posizione dalle differenze con le posizioni soggettive di altri ricorrenti .

Nonostante l’ampia assistenza ed i benefici indicati, le condizioni economiche del ricorso sono altamente concorrenziali e di pieno favore. L’importo sarà fisso e suddiviso in rate. Quindi, a differenza dei ricorsi “collettivi”, non verranno chieste ulteriori integrazioni economiche nelle varie fasi del giudizio .

Il termine di scadenza per formalizzare l’adesione è il 20 Luglio 2017.

Per ottenere maggiori informazioni e poter aderire al ricorso procedi alternativamente a:

1) inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con una breve descrizione della propria posizione

2) contattare direttamente il responsabile legale ( Avv. Giuseppe Buonanno) al 3470934313

3) compilare i campi del form presente nella sezione Ricorsi e Assistenza Legale con i dati richiesti

Richiedi assistenza legale

Per aderire o richiedere maggiori informazioni sui ricorsi attivati invia una mail a consulenza@osservatoriodocenti.it o contatta il responsabile legale Avv. Giuseppe Buonanno ai numeri: 0689135135 o 3470934313 dalle ore 17:30 alle ore 19:00 o compila i campi del form sottostante con i dati richiesti

Whatsapp +39 347 093 4313

Osservatorio Docenti

Offriamo informazione, assistenza legale e relazioni istituzionali a tutela dei docenti

Iscriviti alla Newsletter